Arrivato il nostro Prosecco DOC Rosè: il più famoso Spumante al mondo si tinge di rosa!

Dopo diversi anni profusi in ricerche, proposte, bocciature, test e analisi di mercato i produttori possono ora tingere di rosa il Prosecco.
Il Consorzio ha infatti raccolto le richieste di un mercato sempre più esigente, analizzandone i trend di consumo e constatando il grande appeal dei vini spumanti rosati in tutto il mondo, in una area come quella del Prosecco in cui la produzione di spumanti rosati non era di certo una novità.

Uno studio realizzato dal Consorzio nel 2018 ha evidenziato che la percezione dei consumatori rispetto agli spumanti rosati risultava confusa, tanto che la maggior parte di essi – sia in Italia che all’estero – era convinta di aver già bevuto il Prosecco Rosé. Da qui l’esigenza del Consorzio di uniformare e regolamentare la produzione, garantendo al consumatore uno Spumante Rosé di qualità e di origine certificata, identificandolo con il territorio di produzione e rendendolo riconoscibile.

In un mercato come quello del Prosecco capace di arrivare a 500 milioni di bottiglie annue e con il trend dei rosé in grande crescita, le stime a medio termine del Consorzio sulla produzione del Prosecco DOC Rosé si aggirano intorno ai 30 milioni di bottiglie.

E’ importante inoltre sottolineare che, nel progetto del Consorzio il posizionamento in termini di prezzo del Prosecco DOC Rosé sarà più alto rispetto al Prosecco e nel tempo, questo Spumante rosato potrebbe addirittura arrivare ad occupare il 15%-20% dell’attuale produzione di bollicine.

E noi, in quanto leader nella produzione di Prosecco Biologico non potevamo di certo mancare a questo importante appuntamento.

E ora è davvero ufficiale: è finalmente arrivato il Prosecco DOC Rosé Brut Pizzolato, certificato biologico e vegano!

Uno Spumante millesimato che unirà l’aromaticità e le caratteristiche fruttate dell’uva Glera (90%) a note di eleganza, raffinatezza e stile del Pinot Nero (10%).

Seguendo il disciplinare la seconda fermentazione avviene con Metodo Martinotti/Charmat e dura minimo 60 giorni.

Il Prosecco DOC Rosé Pizzolato, con residuo zuccherino intorno ai 6-8 g/l ha un colore rosa brillante, con spuma persistente. I sentori delicati di fiori bianchi, mela, pera tipici del Prosecco si confondono con note ben riconoscibili di frutti rossi.

Il nostro Prosecco DOC Rosé Brut, si unisce ad oggi alla linea degli Spumanti DOC, già composta da Spumante Prosecco DOC Brut e Spumante Prosecco DOC Extra Dry, i quali hanno vissuto recentemente un restyling dell’etichetta per donare alla linea più prestigio ed eleganza implementando la qualità dell’etichetta impreziosendola con una trama che riprendesse lo stile della capsula.

….Il futuro per il Prosecco è decisamente roseo!