Il boom del vino biologico durante la pandemia COVID-19!

La pandemia ha accellerato il trend mondiale del vino biologico che ha visto un incremento totale delle vendite.

Già prima dell’inizio della pandemia, la crescita del vino biologico era più che evidente, con l’IWSR (Drinks Market Analysis Limited) che prevedeva un consumo di quasi un milione di bottiglie di vino biologico entro il 2023 e una crescita del 43% del mercato globale del vino biologico entro il 2024.
L’avvento della pandemia, seppur abbia portato numerosi danni sotto diversi punti di vista, ha però accelerato un processo che era già in corso da qualche anno: il trend legato al benessere e al bere “sano e pulito”. Uno dei macro-trend globali del 2021 confermati anche dall’IWSR dichiara come i consumatori siano più propensi verso vini percepiti come “sani” nel momento in cui scelgono cosa comprare.

Il motivo dietro il successo dei vini biologici risiede nel fatto che se già prima dell’emergenza sanitaria i consumatori si sono rivelati più coscienti e attenti a tematiche quali il rispetto ambientale e la salubrità degli alimenti, l’attuale situazione ha comportato un’ulteriore sensibilità nei confronti del tema della sostenibilità. Secondo il report di Euromonitor sui 10 principali trend dei consumatori per il 2021, al primo posto si trova appunto la sostenibilità e circa il 70% dei professionisti del settore intervistati hanno confermato che, rispetto a prima dell’arrivo della pandemia, oggigiorno i consumatori sono “planet-centric consumers”, sempre più consapevoli dell’importanza di tale tema. Secondo indagini e ricerche effettuate, i consumatori infatti sarebbero disposti a pagare fino al 30% in più per una bottiglia di vino biologico.

Il Coronavirus ha confermato il trend globale dei vini bio e ha posto ancora di più i riflettori sull’importanza della salute e della responsabilità ambientale, sull’attenzione da porre negli ingredienti e nell’autenticità di quello che compriamo e su come il vino biologico riesca a coniugare tutti questi elementi.

Come Cantina Pizzolato, oltre la salubrità e alle certificazioni dei nostri vini, riteniamo fondamentale sensibilizzare i nostri partner e clienti anche sul tema della sostenibilità ambientale legata ai processi produttivi e alla scelta di packaging sempre più sostenibili.