La Cantina Pizzolato produce Vino Vegano Certificato

Siamo orgogliosi della nostra CERTIFICAZIONE VEGANA aziendale: continuiamo da molti anni il nostro percorso di produzione interamente biologica e vegana.

Non tutti sanno che il nostro vino è vegano grazie all’ utilizzo di prodotti che non sono di origine animale, come la bentonite, un minerale argilloso che chiarifica il vino. Esso ha la stessa funzione di albumina o colla di pesce e cioè quella di attrarre sul fondo delle botti i residui e le sostanze grossolane.

cert-vegan

Definizione di Vino Vegano

Il vino vegano è un vino che non contiene sostanze di origine animale al suo interno e che viene prodotto con processi che escludono l’utilizzo di qualsiasi sostanza di origine animale. Negli ultimi anni sta crescendo il numero di vegani in Italia e questo richiede un progressivo adattamento di negozi, supermercati, ristoranti, ecc. a fornire prodotti che possano rispondere a questa filosofia di vita. Il Veganismo infatti è una scelta di vita che prevede, con riferimento all’alimentazione, i rifiuto di ogni elemento di origine animale.

Tutti i vini prodotti dalla Cantina Pizzolato sono vini vegani!

Come riconoscere un Vino Vegano

Molti si chiedono come sia effettivamente il vino vegano e spesso esiste l’errata convinzione che il vino vegano biologico non sia in realtà un vero vino ovvero che sia una sorta di “vino analcolico artificiale”. E’ bene precisare pertanto che il vino vegano ed in generale il vino biologico mantengono assolutamente il gusto, l’aspetto, il sapore ed il grado alcolico del vino tradizionale. Come già precisato sopra, il vino vegano è un vino che non contiene elementi di derivazione animale e che viene prodotto con tecniche e procedimenti che non utilizzano elementi animali.

 

6 Buoni motivi per scegliere un Vino Vegano!

Se ne parla ancora molto, le opinioni sono tante e ci sono ancora parecchi aspetti da chiarire sul vino considerato “vegano”.

Ecco 6 punti che crediamo possano aiutare a sceglierlo!

  1. Perché vegano in campagna
    Per ottenere un vino vegano, i prodotti animali sono banditi in campagna; la concimazione dei nostri vigneti è infatti completamente green: utilizziamo humus vegetale derivato dai residui vegetali dell’agricoltura o dell’alimentazione umana. Questo tipo di concimazione migliora la struttura del suolo e apporta alla vite sostanze nutritive che permettono alla stessa di crescere in equilibrio.
  2. Perché vegano in cantina
    Se il vino è il nettare dell’uva e perché dovrebbe contenere sostanze animali? Sono numerose le cantine che utilizzano elementi derivanti da componenti animali come colla di pesce, albumina, caseina o altri derivati del latte durante il processo di chiarificazione del vino, per ottenere una limpidezza omogenea, e ridurre gli eccessi di astringenza e di gusto amaro. Un vino vegano bandisce l’uso di qualsiasi derivato animale nell’intera filiera produttiva, per questo motivo, durante il processo di chiarificazione noi de La Cantina Pizzolato utilizziamo la bentonite, un minerale. La bentonite è una roccia argillosa di origine vulcanica che viene immersa nel vino vegano per assorbire le particelle in sospensione ripulendo il vino dalle impurità.
  3. Perché il costo è il medesimo
    La passione e l’impegno che ci mettiamo nel coltivare delle viti che siano il più naturali possibile, che siano forti e capaci di dare vita ad un vino naturale e genuino che non utilizza prodotti di origine animale in nessuna fase della filiera produttiva comporta a compiere i medesimi processi di lavorazione non diversi da tutte le altre cantine; i costi sono molto spesso i medesimi ma sono le attenzioni ad essere diverse.
  4. Perché è un vino per tutti 
    Sia la vostra dieta onnivora, vegetariana, vegana o crudista il vino vegano possono berlo tutti e i vostri abbinamenti al cibo possono essere tra i più gustosi e ricercati. Un vino vegano può essere molto strutturato, come il nostro raboso, abbinabile quindi a piatti succulenti della cucina Veneta oppure fresco e amabile, come il nostro chardonnay che accostato a insalate estive o a una parmigiana veg esalta tutti i sapori del piatto.
  5. Perché è un vino certificato 
    Un vino vegano è un vino sano, proveniente da viti sane e in equilibrio con l’ecosistema e la biodiversità che li circonda. A livello comunitario non è presente ancora una normativa ad hoc che legiferi il vino vegano, di conseguenza non esiste una certificazione ufficiale. Il consumatore è in grado di riconoscere questo prodotto grazie alla certificazione rilasciata appositamente da enti certificatori ai quali le aziende molto spesso si appoggiano. Un vino vegano può anche essere certificato biologico e quindi privo di sostanza chimiche; ciò indirizza il consumatore a saper bere bene e meglio, verso una strada di alimentazione sana e variegata.
  6. Perché è buono come gli altri 
    Non ci sono differenze: un vino vegano è buono come tutti gli altri. Profumi intensi all’olfatto e aromi e gusti ottimi anche in bocca. Provate a brindare anche con chi vegano non è!

Cheers!