Pubblicato per il terzo anno consecutivo il bilancio sociale: ecco tutti i nostri traguardi sostenibili!

Ispirato ai valori enunciati nel Programma “Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile” delle Nazioni Unite, abbiamo reso pubblico il percorso di responsabilità sociale volto a rendere conto dell’impatto dell’attività aziendale sul contesto sociale e ambientale in cui essa opera.

Anche quest’anno abbiamo redatto il nostro Bilancio Sociale, un impegno annuale a cui teniamo fede da ormai tre anni – spiega Settimo Pizzolato Scegliamo annualmente di adottare questo strumento per poter generare interesse e attenzione all’ambiente e creare sinergie e voglia di pensare con una prospettiva di lungo periodo. L’obiettivo che ci siamo posti è stato quello di rendere conto, con estrema trasparenza, dell’impatto dell’attività aziendale, nella sua totalità, nel contesto sociale e ambientale, illustrandone filosofie, politiche e impegni verso clienti, dipendenti, ambiente e collettività. Desideriamo che tramite questo strumento chi sceglie una bottiglia del nostro vino possa comprendere fino in fondo tutte le idee e i valori che ispirano il nostro lavoro. Il 2019 è stato un anno emozionante sebbene molto impegnativo: abbiamo raggiunto una produzione che ha superato i 5.000.000 di bottiglie con un ampliamento dei mercati esteri in cui esportiamo il nostro prodotto.

In particolare questo Bilancio Sociale è stato costruito a partire dai principi ispiratori contenuti nell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile”, un programma d’azione rivolto alle persone, al pianeta e alla prosperità, sottoscritto nel settembre 2015 dai Governi dei 193 Paesi membri dell’ONU. Essa ingloba 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile – Sustainable Development Goals, SDGS – in un ampio programma d’azione per un totale di 169 target.

Dopo un percorso di riflessione e analisi interna, abbiamo quindi declinato tali obiettivi in impegni aziendali da cui sono discese tutta una serie di azioni concrete che il team aziendale si è impegnato a portare avanti prevedendo per ognuna tempistiche e indicatori di risultato precisi. Promozione dell’agricoltura biologica e vegan, divieto assoluto di utilizzo di sostanze chimiche di sintesi, installazione di un depuratore biologico delle acque reflue che permetta di rimettere nel suolo acque purificate e filtrate che ne consentano il riuso al 100%.

E poi ancora impegni importanti sono stati assunti nel campo della ricerca sui vitigni PIWI (vitigni resistenti ai funghi) in campagna, relativamente alla scelta dei materiali per la produzione delle etichette, e sulla realizzazione della bottiglia M-use, la bottiglia in vetro leggero Multi-Uso pensata per non essere buttata ma invece riutilizzata come oggetto di design e non solo. Il nostro impegno verso l’ambiente va quindi dalla produzione alla distribuzione – basti pensare che il viaggio delle bottiglie destinate al mercato svedese avviene interamente su rotaia riducendo del 70% l’impatto ambientale del viaggio – fino al confezionamento e al riuso della bottiglia.

Un percorso attento e curato nei dettagli – precisa Settimo Pizzolato – perché anche la singola scelta conta per arrivare quanto prima alla visione aziendale che portiamo avanti con convinzione. Il nostro Bilancio Sociale è frutto di un’azione concertata e di un impegno condiviso tra tutti gli attori che ruotano attorno al nostro mondo: dipendenti e collaboratori, clienti e fornitori oltre che le associazioni che operano con noi e al nostro fianco da anni“.

Gli obiettivi dell’agenda per lo sviluppo sostenibile portano dentro di sé innumerevoli traguardi che ogni azienda può e deve raggiungere, oggi più che mai: di seguito saranno riportati i destinatari e le finalità che guidano l’agire della nostra Cantina nel corso degli anni. Ogni punto dell’agenda è stato valutato e abbiamo reso pubblici i traguardi raggiunti o in parte soddisfatti: