“A Taste of Team”: Eccoci, questo è lo staff Pizzolato…il piacere è tutto nostro!

Una nuova rubrica creata per raccogliere le mini interviste rivolte a tutto il nostro staff: un modo per presentarci e per potervi mostrare chi c’è dietro ad ogni nostra amata bottiglia di vino! Buona lettura!

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

Oggi vi presentiamo Stefania Pizzolato, figlia di Settimo Pizzolato e dipendente amministrativa dell’azienda! Ecco cosa ci racconta di sé…

 1. Da quanti anni sei parte del team Pizzolato e che ruolo ricopri in azienda?

Lavoro nell’azienda di famiglia da un anno e mezzo. Fin dal primo momento ho voluto conoscere la realtà aziendale partendo dal settore, a mio avviso, più importante per la salute di un’azienda: il dipartimento finanziario-amministrativo.

  2.  In cosa consiste il tuo lavoro?

Al momento mi occupo principalmente di contabilità fornitori, a fianco a mio padre soprattutto nella gestione dei fornitori d’uva che seguiamo in prima linea. La mia giornata lavorativa comprende tuttavia altre attività, dal controllare e confermare offerte e preventivi, al registrare le fatture corrispondenti, al gestire le scadenze di pagamento, ai conti cassa.

  3. Se potessi cambiare ruolo in cantina per un giorno, quale ti piacerebbe assumere?

Durante i miei anni da studente ho sempre pensato di avere le idee chiare: avrei voluto, nel mio futuro, dedicarmi alla vendita nel mondo dei vini della mia famiglia, illustrandone la loro storia, le tradizioni e le innovazioni. Ad oggi, se potessi cambiare ruolo, vorrei quindi viaggiare per diffondere la qualità dei nostri vini.

4. Hobby e passioni della tua vita??

La mia più grande passione sono i cavalli, ai quali dedico ogni giorno almeno due ore per l’allenamento e la cura, passione questa ereditata da mio padre Settimo, anche lui molto amante di questi animali. All’interno della nostra tenuta ho una piccola scuderia dove posso ospitare i miei tre cavalli. Nell’ambito dell’equitazione il mio sport è, infatti, il Concorso Ippico per il quale mi alleno costantemente per poter dare il meglio nei campi gara.

5. Se fossi un vino, che vino Pizzolato saresti? E Se fossi un abbinamento piatto e vino che cosa ti inventeresti?

Se fossi un vino vorrei essere il Raboso; sono molto legata alle tradizioni e sono molto determinata, ma so anche essere sensibile e disponibile, un po’ come la nota morbida del Raboso dovuta alla sua maturazione nelle botti di legno. Come abbinamento opterei per l’HO’OPA e il sushi. Un altro aspetto del mio carattere è quello di essere curiosa, il che mi permette di provare e conoscere sempre cose nuove, innovative.

6. Cosa ti rende fiero di essere parte della squadra della Cantina Pizzolato?

Siamo un gruppo giovane, frizzante, mai fermo, costantemente coordinato dagli elementi portanti dell’azienda che con la loro esperienza di vita e di lavoro, ci conducono nella giusta direzione senza mai perdere di vista tradizioni e obiettivi.

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

Stay tuned per la prossima intervista!